Volontari siciliani sempre al fianco dei nostri amici a 4 zampe... Aiutaci anche
Data: Sabato, 10 marzo @ 10:08:19 CET
Argomento: Appello



Volontari siciliani sempre al fianco dei nostri amici a 4 zampe... Aiutaci anche a tu come puoi!



Cucciola investita e lasciata in stato di shock a gridare di dolore sul ciglio di una strada nel quartiere Santa Barbara a Caltanissetta

La piccola è stata recuperata in brevissimo tempo dopo un gravissimo incidente che, come potete vedere dalle lastre eseguite immediatamente dopo il ricovero presso il centro veterinario Don Minzoni, le ha provocato la frattura scomposta di entrambi gli arti posteriori. In stallo presso l’abitazione privata di un volontario, questa dolcissima cucciola incrocio di pastore tedesco di appena 2 mesi e mezzo di vita, chiede disperatamente l’aiuto di tutti voi perché al più presto si possano tentare i due interventi (da eseguire in due fasi diverse) che rappresentano per la piccola l’unica speranza di tornare a correre e giocare…

DSC02512DSC02514

DSC02515DSC02516

Donazioni: www.lidacaltanissetta.it collegandosi alla pagina “SOSTIENICI”

 

A Caltanissetta si torna ad avvelenare randagi innocenti!

Dopo le ultime proteste di alcuni cittadini in diversi quartieri della città che lamentano atteggiamenti aggressivi da parte di cani legalmente reimmessi sul territorio sterilizzati, qualcuno evidentemente si è sentito autorizzato ad uccidere barbaramente almeno 10 innocui cani di quartiere in tre zone diverse alla periferia della nostra sempre più intollerante città, molti dei quali a noi conosciuti perché già sterilizzati. Li avevamo accuditi con tanto amore e spirito di sacrificio affinchè non procreassero piccole vite senza futuro, per poi vederli accasciati al suolo senza vita e con schiuma alla bocca o vicino a bocconi preparati con frammenti di vetro.  Dopo tali fatti sono state decine le persone che ci hanno telefonato per difendere a spada tratta la docilità dei cani oggetto di accuse tanto gravi riguardo ad un potenziale rischio di aggressione.

Qualcun altro invece ha fatto oggetto di critiche noi ed il nostro grandissimo impegno nella gestione dell’ambulatorio comunale per le sterilizzazioni. Quasi fossimo noi i responsabili del fenomeno randagismo! Una zoofobia inarrestabile quindi a Caltanissetta, che rende difficile il nostro impegno per quello che abbiamo sempre reputato l’unico strumento valido di lotta al randagismo unitamente al controllo dell’iscrizione all’anagrafe canina dei cani padronal: LA STERILIZZAZIONE.

RS feb 2012

Vorresti anche tu scrivere al giornale per difendere la bontà del progetto di sterilizzazione dei randagi nella lotta al dilagante fenomeno del randagismo? Prima è opportuno che tu conosca alcuni dati:

-          Ammonta a circa 600.000 euro annui la spesa di ricovero dei circa 600 randagi catturati ( e non reimmessi sul territorio) ospitati nei canili privati in convenzione con il Comune di Caltanissetta (Ri.Ca.Ra e Mimiani srl). Spesa che aumenta di bando in bando ogni due anni, senza mai un accenno a diminuire. Abbandoni, soprattutto di cuccioli, sempre molto elevati che restano impuniti nella quasi totalità dei casi purtroppo.

-          Dall’ultimo censimento sono circa 200 i cani allo stato vagante nella città di Caltanissetta e periferia. Se si ascoltassero quegli intolleranti cittadini che li vorrebbero tutti chiusi nei canili, e che con estrema facilità si scagliano contro cani vittima di abbandoni trasformandoli in assassini assetati di sangue umano, tale spesa aumenterebbe sin da subito di un terzo (per un totale di circa 200.000 euro). Inoltre, dal momento che anche volendo non vi sarebbe spazio sufficiente per accalappiarli tutti,  è davvero stupido lamentarsi del servizio di sterilizzazione e considerarci i responsabili della presenza di questi “cittadini non umani” nei vari quartieri della città, poiché l’alternativa a questo progetto portato avanti ormai da tre anni dalle associazioni animaliste sarebbe IL NULLA (!). E il nulla significherebbe un impressionante, inarrestabile aumento di nascite su  tutto il territorio con il rapido aggravarsi del problema.

-          Sono stati oltre 20.000 gli euro spesi dalla LIDA Caltanissetta solo nel 2011 per la cura, l’assistenza, il trasferimento e l’organizzazione di banchetti d’adozione per l’affidamento di ben 162 cuccioli e 19 adulti adottati in diverse zone del Paese. Molti anche gli animali salvati e curati ancora in cerca di adozione al nostro piccolo rifugio. Tale magnifico risultato è merito dei nostri volontari e di tutti i privati ed associazioni del nord Italia che hanno aiutato i comuni amici a 4 zampe che hanno avuto la sfortuna di nascere in Sicilia. In quasi tre anni invece, nonostante le nostre continue (ed ufficiali) richieste, il Comune non ha partecipato a tali spese con un solo centesimo (sic!). Ad ogni nostra richiesta faceva seguito sempre e solo una vana promessa (mai rispettata) da parte dei nostri amministratori. Non abbiamo neppure chiesto un contributo in denaro ma cibo, farmaci, trasportini e viaggi aerei. Niente di niente da destinare agli ultimi degli ultimi… I volontari animalisti nel mondo del volontariato, cani e gatti fra gli esseri viventi…

 

Di pure la tua scrivendo alle redazioni delle cronache locali:

 

Altri 5 bimbi pelosi  arrivano fra le braccia degli ansiosi adottanti grazie a Chiara, Marina e Lucia (volontarie del nord)…E naturalmente a chi non ha fatto finta di non vedere: Arialdo Giammusso, Laura Ginevra, Antonello Anzalone, Erika e Roberta Cipolla.

IMG_0329IMG_0325IMG_0327

Altri 8 potrebbero partire la settimana prossima…

Ma non ci sono fondi per i loro viaggi della speranza!

IMG_0320 - Copia28022012008

maschiettofemmina 4

femmina 3femmina 2              

Foto0089Foto0085

Donazioni: www.lidacaltanissetta.it collegandosi alla pagina “SOSTIENICI”

Durante il viaggio di ritorno dall’aeroporto di Catania ieri mattina dopo la partenza dei 5 pelosetti attesi dalle rispettive famiglie, è stato salvato dai due volontari questo splendido barbagianni di un anno d’età ritrovato strordito a causa forse dell’impatto (per fortuna non grave) con un’autovettura in transito:

IMG_0331

Il giovane rapace è stato consegnato al caro Amedeo Falci della LIPU Caltanissetta e trasferito al centro di recupero per fauna selvatica di Piazza Armerina (EN). Sembrava in condizioni gravissime al momento del recupero dal ciglio dell’autostrada Catania-Palermo. Invece, una netta ripresa che ci è stata comunicata dallo stesso responsabile della LIPU, lascia ben sperare in un rapido rilascio dopo i dovuti accertamenti J 5 cuccioli di cane ed un volatile trovano salvezza lo stesso giorno!

Inarrestabile il fenomeno dell’abbandono di cuccioli a Caltanissetta. Altri 8 cuccioli lasciati all’interno di uno scatolone sotto la pioggia nel quartiere San Luca. I piccoli, per indisponibilità di spazi idonei ed economica della LIDA, sono purtroppo stati trasferiti al canile Ricara. Diffondiamo tutti questa foto perché possano trovare prestissimo qualcuno che gli offra uno stallo da cui poi poter cercare serenamente una famiglia!!! Pensate che a causa di un’epidemia (molto più frequente in strutture con molti ospiti) solo negli ultimi 2 mesi, sono stati almeno 20 i cuccioli morti per gastroenterite nei canili privati convenzionati… Non lasciamo che anche loro facciano una morte così atroce. Troviamo immediatamente una struttura che possa ospitarli e poi ci occuperemo dei loro viaggi.

IMG_0310

 

Femmine presenti sul nostro territorio da sterilizzare immediatamente! E’ già arrivata qualche donazione ma la cifra è purtroppo ancora insufficiente per pagare interventi e degenza post-operatoria… La sterilizzazione all’ambulatorio comunale ricomincerà dopo 2 mesi d’interruzione, solo fra 2 settimane. Ma queste femmine rischiano di entrare in calore proprio in questi giorni…

foto1IMG_0308

               Cagna corso abbandonata in c.da Niscima                                            Cagnetta di appena 6 mesi accolta al nostro rifugio

Foto0013San Luca

Mamma dei cuccioli partiti ieri x Milano (zona industriale CL)        Femminuccia del quart. S. Luca già sterilizzata privatamente

Colletta organizzata dalla volontaria Debora Marino fra i residenti dello stesso quartiere

Chi volesse contribuire alla sterilizzazione urgente di tre cagnette prossime al calore potrà donare attraverso:

 

-BONIFICO BANCARIO dal conto corrente di un qualsiasi istituto bancario indicando le seguenti coordinate bancarie : 
a favore di L.I.D.A CALTANISSETTA, IBAN: IT53Y0316501600000071000580 
SWIFT (per bonifici dall`estero): IWBKIT 

- ASSEGNO non trasferibile intestato a L.I.D.A. Caltanissetta 
L’assegno deve essere inviato al seguente indirizzo: 
L.I.D.A. Caltanissetta 
Via La Cittadella, 106 93100 Caltanissetta 
Si consiglia l’utilizzo di spedizione Raccomandata o Assicurata 

- DONAZIONE TRAMITE PAYPAL copiando ed incollando nel vostro browser il seguente link: 

https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_donations&business=Y4HLJWD88D3NY&lc=IT&item_name=L%2eI%2eD%2eA%2e%20Caltanissetta%20Onlus&item_number=Donazione%20libera¤cy_code=EUR&bn=PP%2dDonationsBF%3abtn_donateCC_LG%2egif%3aNonHosted

-CARTA DI CREDITO (server sicuro e certificato) copiando ed incollando nel vostro browser il seguente link: 

https://checkout.iwsmile.it/Pagamenti/?ACCOUNT=701000580&AMOUNT=&ITEM_NAME=Contributo+rifugio+L.I.D.A
+Caltanissetta&ITEM_NUMBER=%27ID01%27&QUANTITY=1&URL_OK=&URL_BAD=&FLAG_ONLY_IWS=0

“causale già inserita automaticamente” 

 

- POSTEPAY nr 4023600556522730 intestata a Salvatore Colonna (c.f.: CLN SVT 76E19 C351V) 
Utilizzando questa modalità di donazione dovrà far seguito e-mail da spedire all`indirizzo lidacaltanissetta@fastwebnet.it ove specificare la causale. 

La L.I.D.A. non ha alcuna finalità di lucro: gli associati e i volontari non percepiscono nessun rimborso. 
Le risorse vengono reinvestite nelle attività dell`Associazione, per potenziarle al fine di offrire dei servizi migliori agli animali. 
L`Associazione vive con le quote dei soci, con le donazioni e con i contributi legati ad alcune convenzioni. 
Per sostenere la L.I.D.A. Caltanissetta si può diventare soci o erogare contributi liberi nelle seguenti modalità: 

-DONA IL 5 X MILLE A LIDA CALTANISSETTA. E` facile e non ti costa nulla! E` sufficiente apporre la tua firma nella casella "Sostegno delle organizzazioni non lucrative..." e indicare unicamente il codice fiscale della LIDA: 92048100850. 
I modelli sono: 
- modello CUD 2011 
- modello 730 del 2011 
- modello UNICO persone fisiche 2011 

Inoltre, la L.I.D.A. è un`associazione ONLUS: le donazioni possono essere detratte dalla denuncia annuale dei redditi, sia dalle persone fisiche sia dalle persone giuridiche. 
I contributi (sia quelli liberi che le quote di iscrizione) sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche come indicato dall`art. 13 i-bis D.L 4/12/97 n.460 - TUIR (detrazione d`imposta del 19% per un contributo massimo di 2.065, 83 Euro). Per le imprese il beneficio fiscale detraibile, come previsto dall`art. 65 del TUIR, e pari ad un importo non superiore a 2.065, 83 Euro o al 2% del reddito d`impresa dichiarato. 
Per ottenere le agevolazioni fiscali è necessario conservare le ricevute dei versamenti effettuati. 

 

 

Grazie per la tua generosità…

 

 

 











Questo Articolo proviene da Animali che passione
http://www.animalichepassione.it

L'URL per questa storia è:
http://www.animalichepassione.it/modules.php?name=News&file=article&sid=565