Progetto presentato alla amministrazione comunale di Rimini per la realizzazione
Data: Domenica, 04 maggio @ 14:57:01 CEST
Argomento: Progetti in Corso


Progetto: Sgambamento canile di Rimini

                        Marzo 2007

  

 

MOTIVAZIONI 

Ho Avuto l’idea di creare uno sgambamento dopo la positiva e per me decisamente interessante esperienza  maturata al corso promosso dall’Azienda U.S.L. di Rimini,  per operatori di canili e gattili . Come volontario sono convinta essere  il volontariato in un canile, dove il personale non è mai abbastanza e le possibilità economiche sono spesso scarse,un modo per fornire personale altamente motivato a costo zero. Sono altrettanto consapevole che  un approccio semplicemente empatico possa spesso causare più problemi che benefici , per questo mi auguro ci siano altre possibilità per me e per quelli come me che prendono seriamente l’impegno di volontario.

 

QUALITA’ DI VITA 

Il concetto di qualità della vita di un cane in un canile si collega direttamente all’esigenza di avere un’area dedicata allo sgambamento, non basta garantire una quantità superiore di vita non sopprimendo e ammassando nei canili i cani, deve essere anche garantita loro una buona qualità di vita,  uno dei criteri (ovviamente dopo le necessità  primarie) è la possibilità di svago. Un’area di sgambamento potrà essere molto utile per i seguenti motivi:

 

SOCIALIZZAZIONE

Gli animali saranno liberi di correre e di socializzare con altri cani ma soprattutto con l’uomo e  potranno avere stimolazioni diverse da quelle sempre uguali del box, infatti anche se alcune  gabbie sono grandi è sempre comunque necessario permette al cane di avere uno spazio diverso dalla gabbia stessa;

Lo sgambamento si potrà inoltre utilizzare per fare conoscere cani che dovranno essere messi nello stesso box (e’ provato che un ambiente neutrale è migliore per una prima conoscenza).

Inoltre nell’area proposta per lo sgambamento è presente l’erba, cosa di cui gli animali hanno bisogno e che è assente in molte gabbie in quanto sono attrezzate con ghiaia o altra superfice non erbosa.

Si potrà, a cura dei volontari e del personale (quando ne avrà il tempo) utilizzare lo spazio per passeggiate al guinzaglio,comandi di base , gioco. Questi semplici accorgimenti saranno utilissimi per cercare di sanare alcuni disturbi comportamentali del cane, ed evitare un rientro del cane in canile dopo un’adozione ( il cane non abituato al collare, al guinzaglio, un cane che salta continuamente addosso e non risponde al richiamo è un cane che avrà più difficoltà ad essere adottato e purtroppo più possibilità di rientrare in canile). Uno spazio dedicato a insegnare alcuni comportamenti di base, quale può essere lo sgambamento nel canile di Rimini, potrà sicuramente aiutare un buon inserimento nella famiglia di adozione.

Lo stesso spazio potrà essere utilizzato dai futuri padroni per prendere dimestichezza con il cane, iniziando a portarlo al guinzaglio, spazzolandolo, giocando con lui in uno spazio che non è il box.

L’area di sgambamento potrà essere utilizzato dal personale per lasciare i cani liberi nel momento di pulizia dei box, dato che attualmente, non essendoci uno spazio adatto, devono pulire i box con i cani all’interno, questo per poter svolgere più tranquillamente il loro lavoro.

 

COME IMMAGINO L’AREA DI SGAMBAMENTO 

Nel canile di Rimini l’area che potrebbe essere utilizzata per lo sgambamento non è utilizzabile perché non è chiusa, non è quindi possibile lasciare i cani liberi al suo interno. Con poco sforzo, si potrebbero sistemare i 3 lati già in parte chiusi e fornire il lato inesistente di rete e cancello di accesso. Per un maggior isolamento acustico, per il benessere animale e anche per quello degli operatori e volontari sarà opportuno che lo sgambamento sia circondato da siepi, questo permetterà ai cani di sgambare in tranquillità non essendo visti dagli altri cani ancora nei box. Immagino un prato, che non sarà difficile avere perchè già esistente, con qualche albero o zona ombreggiata per garantire riparo dal sole. All’interno immagino posizionati alcuni giochi per cani, adatti a fare percorsi di agilità o comunque adatti a farli muovere, dato che molti dei cani ospiti dei canili, a causa nella lunga inattività non hanno più muscolatura nelle gambe e spesso tremano vistosamente sulle gambe posteriori.

 

IL BUDGET DI SPESA PREVISTA 

Si sottolinea che, la fruibilità dell’area di sgambamento non è fonte di nuovi oneri di gestione del canile, e nel contempo viene a migliorare le caratteristiche generali della “struttura canile”.

L’intervento che si vuole realizzare interessa una superficie di circa tremila metri, adatta allo scopo e all’interno del canile. Si tratta di effettuare l’intervento nel perimetro di quest’area, su 4 lati per un totale di metri lineari duecentoventi circa. Si ritiene che una cifra di 8000 Euro sia adeguata e sufficiente a rendere utilizzabile l’area. La disponibilità di questa cifra verrà a coprire ogni onere e intervento compreso acquisto di materiale e posa in opera.

La cifra indicata è nelle disponibilità di un gruppo di cittadini e aziende del territorio riminese che ho sensibilizzato e che sono disposte a finanziare nel caso sia consentito il presente progetto.

 

I BENEFICI 

I Benefici saranno non solo per gli ospiti del Canile, ma per tutta la comunità riminese, dato che come disse qualcuno “ il grado di civiltà di una popolazione si vede anche da come questa tratta i suoi animali”,  per le famiglie che prenderanno in affido un cane, meglio socializzato, abituato ai comandi di base,  per gli operatori del canile che avranno sicuramente animali più tranquilli, meno stressati, meno aggressivi e più facilmente gestibili e adottabili,  per la Struttura in generale che garantirà all’animale  un ambiente di vita fisico e psicologico adeguato.

Il mio augurio è che ci sia da parte dell’assessore la disponibilità sia di migliorare la qualità di vita degli animali del canile, sia di riconoscere l’importanza del senso civico dimostrato dai cittadini e dalle aziende che sono disponibili a sostenere questo intervento.

 

Vergoni Uliana Juanita
Direttivo costituente E.N.P.A Rimini









Questo Articolo proviene da Animali che passione
http://www.animalichepassione.it

L'URL per questa storia è:
http://www.animalichepassione.it/modules.php?name=News&file=article&sid=18